Parte la doppia sfida del Ct Trento: al via domenica la serie A2
mercoledì 3 ottobre 2018

Ci siamo. Il Ct Trento è pronto ad affacciarsi per la prima volta sul prestigioso palcoscenico della A2. Senza le esitazioni e la timidezza tipica dei debuttanti, ma con la piena consapevolezza di chi sa di avere tutte le carte in regola per recitare al meglio la sua parte. La sfida è doppia per il Circolo del presidente Stefano Sembenotti, salito di categoria sia con la formazione maschile, che con quella femminile. Sfida che avrà il sostegno di un partner d'eccezione, la Banca Mediolanum che affiancherà in questa inedita avventura le due compagini trentine. I maschi esordiranno domenica (con inizio alle ore 10) sulla terra rossa di casa con l’Ambrosiano Milano, guidato da due vecchie conoscenze di piazza Venezia: il croato Viktor Galovic, 28enne di Nova Gradiska, numero 203 al mondo, che ha fatto collezione di titoli negli Open di Capodanno, e il roveretano Jack Oradini, sceso nel frattempo a 2.3, protagonista a più riprese nelle ultime edizioni del Città di Trento e del Master del Grand Prix Trentino.

LA FORMAZIONE MASCHILE - Il colpo più importante del mercato è stato l’ingaggio del 32enne di Barbiano Patrick Prader (foto sopra), un vecchio lupo di questo campionato per tante stagioni in A2 a Pistoia, il re degli Open estivi. Importante la conferma del 25enne spagnolo di Alicante Carlos Boluda-Purkiss, risalito al numero 312 delle graduatorie Atp, ex promessa del tennis iberico, lo avevano addirittura ribattezzato il ‘nuovo Nadal’, appellativo che si è rivelato in realtà una zavorra pesantissima, tanto da frenarne il cammino verso l'alto, tra infortuni e dubbi. Per mano di Oscar Burrieza, Carlos sta cercando la sua strada, intanto sarà chiamato ad affiancare il gruppo di talenti affinati in casa, ai quali Sembenotti ha aggiunto un altro carico di esperienza, il 37enne slovacco Ivo Klec, ex numero 184 al mondo nel 2006. Il compito più delicato spetterà ai fratelli Gianluca e Pietro Pecoraro, protagonisti all’ultimo Master, vinto dal più giovane dei due, Pietro, e soprattutto a Michelangelo Endrizzi, una delle due quote vivaio. Per l’altra si confida sul recupero di Eugenio Candioli.

LE AVVERSARIE - Il debutto come detto sarà sulla terra rossa di piazza Venezia con l’Ambrosiano, oltre a Galovic e Oradini, i milanesi hanno giocatori buoni, ma non impossibili, come i 2.4 Manuel Massimino e Federico Arnaboldi. Tutta un’altra storia alla seconda giornata quando i nostri saranno ospiti dei napoletani del Vomero, formazione attrezzata per puntare decisa al salto di categoria, obiettivo dichiarato da qualche stagione, con presenze ingombranti, quali l’austriaco Gerald Melzer, numero 151, già 68, ma soprattutto il 33enne spagnolo Nicolas Almagro, ex numero 9 al mondo nel 2011. Non bastasse i campani hanno infilato in lista il portoghese Frederico Ferreira Silva (309), lo spagnolo Daniel Gimeno, classe 1985, ex numero 48. Tanto fumo e poco arrosto? Può darsi, visto che poi di stranieri ne va in campo solo uno e servono due vivai. Quelli del Vomero comunque non sono male visto che si tratta del 2.3 Gianmarco Cacace e del 2.4 Giuseppe Caparco. Una delle formazioni più complete del lotto è il Bassano, guidata dai 2.2 Nicola Ghedin e Francesco Salviato, e dal talentuoso maestro di casa Gianluca Beghi, 2.1 classe 1991; sicuramente più abbordabili le altre, lo Sporting Borgaro dispone di un manipolo di 2.4, Siracusa è aggrappata all’intramontabile Alessio Di Mauro, 2.1 classe 1977, affiancato dal 28enne rumeno Vasile Antonescu (842), mentre i piacentini della Nino Bixio dovranno fare i conti con una rosa piuttosto esigua che può contare sul 2.3 russo Denis Golubev, e con vivai teneri, il più alto di classifica è il 3.1 Enrico Pagani.

TRENTO IN ROSA - Blindata la giocatrice di maggiore spessore, ovvero la 23enne bulgara di Sofia Viktoriya Tomova (foto sopra), numero 147 delle graduatorie mondiali, titolare di Fed Cup e vincitrice di due titoli nel 2017, per affrontare al meglio la storica avventura nella A2 femminile il Ct Trento ha tesserato altre due giocatrici di livello, la biondissima 26enne lettone Diana Marcinkevica, numero 307 al mondo, e la slovena Vivien Juhaszova, classe 1993 e numero 543. Confermata pure la 24enne torinese Francesca Fusinato, che negli Stati Uniti ha raggiunto ottimi risultati a livello di College NCAA, in rosa c’è poi la 2.4 abruzzese Beatrice Caruso, non Monica Cappelletti trasferitasi all’Argentario. Il compito improbo di non farla rimpiangere toccherà alle balde giovani di casa, Lucrezia Maffei e Timossena Milenkovic.

LE AVVERSARIE – Il battesimo sarà di quelli tosti, domenica 7 ottobre in terra bresciana con il Lumezzane di Giorgia Brescia e delle giovani svizzere Ylena In-Albon, classe 1999 e numero 266, e Svenja Ochsner, classe 2000. Una delle favorite nella corsa alla promozione. Sette giorni più tardi arriverà a Trento il Cuneo della tedesca Laura Hanna Schaeder, numero 586. Le piemontesi non hanno grandi firme, ma buone giocatrici come le 2.4 Jessica Bertoldo e Carlotta Ripa. La rivale di maggior spessore dovrebbe essere il Ct Siena della veterana spagnola Laura Pous Tio, 33enne ex numero 72 al mondo, e della 2.1 Corinna Dentoni. Può dire la sua anche lo Sporting Sassuolo che vanta tra le sue fila la 2.1 Beatrice Torelli e le 2.3 Giulia Guidetti, oltre a Valeria Muratori, recente vincitrice del Città di Trento. Compatta si presenta la formazione della Stampa Sporting Torino, che ha una solida coppia di 2.4, Federica Sema e Giorgia Testa, e ragazze del vivaio di classifica e prospettiva, come la 16enne 2.5 Elisa Andrea Camerano. Spaventa meno, non fosse per la lunga trasferta, il Ct Rocco Polimeni di Reggio Calabria, che ha una sola tennista di spessore, la 27enne spagnola Nuria Parrizas Diaz, numero 335.

REGOLAMENTO – Alla serie A2 maschile sono iscritte 28 squadre divise in quattro gironi da sette squadre ciascuno. Le prime classificate di ogni girone, disputano un incontro con formula andata e ritorno per la promozione in A1 contro le vincenti tra le seconde e le terze classificate. Le quarte classificate giocano contro le quinte per la permanenza in serie A2 le perdenti di questo incontro giocano contro le seste classificate del girone, con formula andata e ritorno per determinare la permanenza in serie A2. Le settime classificate retrocedono direttamente alla serie inferiore. I tabelloni si concludono con le promozioni e le retrocessioni, senza disputa di ulteriori incontri.
Alla serie A2 femminile sono iscritte 14 squadre divise in due gironi da sette squadre ciascuno. Le prime classificate di ogni girone, disputano un incontro con formula andata e ritorno per la promozione in A1 contro le vincenti tra le seconde e le terze classificate. Le quarte classificate giocano contro le quinte per la permanenza in serie A2 le perdenti di questo incontro giocano contro le seste classificate del girone, con formula andata e ritorno per determinare la permanenza in serie A2. Le settime classificate retrocedono direttamente alla serie inferiore. I tabelloni si concludono con le promozioni e le retrocessioni, senza disputa di ulteriori incontri.

CALENDARIO – Queste le giornate di gara. Fase a gironi: 7-14-21-28 ottobre, 4-11-18 novembre. La Fase a tabellone, con play out e play off, si giocherà il 25 novembre, il 2 e 9 dicembre. L'orario di inizio degli incontri è fissato per le ore 10,00.

Clicca qui per consultare il calendario e le squadre dei campionati di serie A2
http://www.federtennis.it/CampionatoAffiliati.asp?SQUADRE=SQUADREA2

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,062 sec.
Ultime fotografie
Cerca nelle news

CIRCOLO TENNIS TRENTO
Piazza Venezia, 41/1 - 38122 Trento  |  Telefono: 0461.238932  |  E-mail: info@tennistrento.it
Partita IVA e Codice fiscale 00387760226