A Pietro Pecoraro e Lucrezia Maffei l'Open di Arco
lunedì 31 luglio 2017

Pietro Pecoraro, Lucrezia Maffei e Timossena Milenkovic, il Ct Trento cala il Triplete e sbanca il Torneo nazionale "Città di Arco", classico appuntamento del Grand Prix “Trentino” organizzato dal Circolo Tennis Arco sui campi in terra rossa di via Pomerio. Sovvertendo in parte anche i pronostici della vigilia, soprattutto nell’Open maschile che ha visto trionfare il valsuganotto Pietro Pecoraro su Lorenzo Schmid, 2.4 dell’At Levico, principale favorito del tabellone. Schmid è riuscito a strappare il primo set, ma poi si è ritrovato improvvisamente senza più benzina per reggere il ritmo del rivale, che nin si è mai scomposto tornando a macinare gioco con sempre maggiore decisione, seguendo il suo istinto di attaccante. Una prova davvero convincente quella del 2.6 del Ct Trento, capace di liberare finalmente il suo talento, dopo un esordio piuttosto stentato con un giocatore sempre insidioso come il 2.7 levicense Alvise Zarantonello, che aveva rischiato di giocargli un brutto scherzo negli ottavi. Una vittoria sofferta, giunta solo 7-5 al terzo, che ha evidentemente restituito energia e fiducia al più giovane dei Pecoraro, Pietro ha poi dominato sia la sfida con il 16enne bresciano Andrea Melisi, interessante 2.7 del Tc Gavardo, che qui aveva vinto a febbraio il Memorial Bolognani, protagonista dell’eliminazione del beniamino di casa Giacomo Fratton, che la semifinale con il 2.5 roveretano Mattia Lotti, il secondo giocatore più accreditato in termini di classifica. Schmid, reduce dal successo di Cavalese, non ha fatto in tempo forse a entrare nel clima torneo, dopo il comodo debutto con il giovane roveretano Pietro Tranquillini, probabilmente pago di essersi spinto sino in semifinale, e alla distanza non è stato più in grado di reggere il ritmo del suo scatenato rivale. Affermazione meritata anche per un’ottima Lucrezia Maffei, che dopo aver fatto suo un combattuto derby di semifinale con la compagna di circolo Giulia Maistrelli, non ha dato spazio in finale alla 2.7 brissinese Elisa Crazzolara, a segno una settimana fa nell’Open di Caldaro. Sfida finta con qualche minuto d’anticipo per il ritiro della altaotesina, in una situazione di punteggio largamente compromessa, e con una Maffei padrona assoluta degli scambi, abile a variare lunghezza e profondità di palla, colpi aggressivi a delicate soluzioni di fino. In programma c’erano anche le finali dei tabelloni intermedi di terza, che hanno premiato il tennista di casa Alessio Bresciani e la 3.2 del Ct Trento Timossena Milenkovic, costretta però al terzo da una caparbia Alessia Passerini. Impeccabile l’organizzazione del torneo diretto dal giudice arbitro Luca Lorenzi.

Risultati
Singolare maschile Open
Quarti: Tranquillini b. Dagnoli 6-3 6-4, P. Pecoraro b. Melisi 6-3 6-1
Semifinali: Schmid b. Tranquillini 6-2 6-0, P. Pecoraro b. Lotti 6-4 6-1
Finale: P. Pecoraro b. Schmid 5-7 6-2 6-1
Singolare femminile Open
Quarti: Crazzolara b. Milenkovic 6-2 7-5, Gerbino b. Odorizzi 6-7 6-1 6-3, Maffei b. Passerini 7-5 6-0, Maistrelli b. Pavesi 6-2 6-1
Semifinali: Crazzolara b. Gerbino 7-6 6-2, Maffei b. Maistrelli 7-5 6-4
Finale: Maffei b. Crazzolara 6-2 5-1 rit.
Singolare maschile Terza
Finale: A. Bresciani b. Dorigoni 6-3 6-3
Singolare femminile Terza
Finale: Milenkovic b. Passerini 6-3 2-6 6-1

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,078 sec.
Cerca nelle news

CIRCOLO TENNIS TRENTO
Piazza Venezia, 41/1 - 38122 Trento  |  Telefono: 0461.238932  |  E-mail: info@tennistrento.it
Partita IVA e Codice fiscale 00387760226